giovedì 23 gennaio 2014

Le ricerche pazze


Tutti noi internauti facciamo un sacco di ricerche ogni giorno, a volte ricerche strane su come aggiustare qualcosa e a volte ricerche imbarazzanti magari su qualcosa di personale oppure semplice pornografia.
Quello che di solito non pensiamo anche se magari ne siamo a conoscenza è che il possessore del sito in cui finiamo (chi può o chi sa fare) può vedere nella maggior parte dei casi con che parole chiave la ricerca ci ha condotti nel suo sito.
Forse giocherello un po' troppo con Hitstats, il counter di visite gratuito che ho nel mio sito e da cui ho raccolto i dati sulle ricerche fatte sul numero di download e sulle visite, questa volta ho raccolto le parole chiave più strane con le quali qualcuno è finito sul mio sito.
Notare che il mio sito contiene le soluzioni delle mie avventure grafiche, quindi ci sono moltissimi accostamenti di parole che danno riscontro con queste ricerche.


- regalare una fionda anche alle vostre donne  (soluzione A Cat's Night 2)
- bludino budino  (soluzione Space Hunter)
- come scolpire un capitello attrezi (soluzione The Path of the Pumpkin)
- sinapsi omino cocco (soluzione Dovadula's Burn)
- il capitello rotto quale mosse da fare per recuperare (Soluzione The Path of the Pumpkin)
- gel testosterone su stinchi (Soluzione Dovadula's Burn)
- nano da giardino che suona la chitarra (soluzione Space Hunter)
- pisellicongelati cosa contengono (soluzione The Path of the Pumpkin)
- telecomando per tagliaerba giocattolo (soluzione A Cat's Night)

e la mia preferita

- noce di cocco dentro f**a nera  (soluzione Dovadula's Burn)


Purtroppo Hitstats ha resettato i dati del periodo 2012/2013 perchè mi ricordo che c'erano delle vere perle.
 

sabato 18 gennaio 2014

Serfin' Safari



Anni fa, ai tempi delle scuole superiori, sognavo (come molti del resto) di diventare un regista, quando venne poi il momento di scegliere un'università e informandomi su come si può diventare regista in Italia lascia perdere (e feci bene).
Ma in quinta superiore ebbi in realtà una prima prova da "regista" (per modo di dire), io e degli amici partecipammo con una lista all'elezione del rappresentante d'istituto, perdemmo, ma la nostra proposta di girare un film nel doposcuola era talmente bella che la lista vincente ci aiutò ad aiutarla (in realtà fu solo il buon Mario ad aiutarci, il primo testone che porta il surf).
Così ottenemmo il permesso dal preside di poter utilizzare la scuola nel pomeriggio per le riprese, solo che ci ritrovammo senza sceneggiatura (non mi ricordo il perchè...) e la cosa divenne una totale improvvisazione, giravamo solo spezzoni delle varie sceneggiature vagliare e sketch sul momento.
Alla fine giunti quasi al termine dell'anno scolastico facemmo un montaggio aggiungendo nuove scene che tentavano di dare una spiegazione al tutto e mostrammo il risultato finale al preside.
Il preside non ne fu molto convinto ma ci consenti' comunque una proiezione nell'aula magna solo per poche classi.
Mi ero scordato di avere il dvd di questo nostro vecchio progetto, mi è tornato in mente giusto l'altro giorno mentre guidavo, così mi è sembrata carina l'idea di condividerlo, l'ho rippato e caricato su youtube.
Ai tempi (2007) ci divertimmo molto e per non inquinare questi bei ricordi ho bloccato i commenti su youtube, così troll e ignoranti andranno a sfogarsi da un'altra parte.


mercoledì 8 gennaio 2014

Progetto recensioni

IN questi cinque anni di game making ho purtroppo potuto constatare quanto il web italiano sia un pessimo palcoscenico per chi sviluppa giochi per diletto e non per lucro.
La maggior parte dei siti che parlano di videogiochi hanno infatti un ritorno economico diretto o indiretto che sia parlando di determinati titoli, dall'altra parte abbiamo invece recensori improvvisati che spesso si rivelano dei veri incompetenti, ma tra recensori buoni o cattivi che siano c'e' sempre una costante, tutti fanno una selezione.
Questa è una cosa a mio parer sbagliatissima perchè ci saranno sempre dei game maker o dei giochi che non riceveranno attenzione, e per quanto un progetto possa essere amatoriale o infantile colui che l'ha progettato se spronato a continuare potrebbe in futuro produrre veri capolavori.
La cosa più fastidiosa in assoluto è quando questi sedicenti esperti (idioti) non ti degnano nemmeno di una risposta.
Personalmente penso che la figura del recensore sia una figura inutile, il critico altri non è che un fallito che non è in grado di praticare ciò che ama e che quindi si ritrova a fingersi "esperto" e a sparare giudizi, ma questi esperti non sanno cosa c'e' dietro alle quinte della produzione di un gioco e quindi i loro ragionamenti valgono 0.
Comunque la mia idea era quella di creare uno spazio dove ogni game maker che presenta il suo gioco e richiede una recensione la ottiene, senza favoritismi ne discriminazioni di tool (visto che c'e' chi divide i giochi in caste basandosi su questo), genere o qualità degli screenshots (una storia bellissima è una storia bellissima anche se la grafica è fatta da un bambino).
Se riceverò abbastanza adesioni inaugurerò un nuovo spazio dedicato a tutti i game maker dove cercherò di dare a tutti l'attenzione che meritano, per propormi il vostro gioco mandatemi una mail a punkkommando77@yahoo.it  

Basta dover ricevere insulti, critiche ed essere ignorati dagli incompetenti del web italiano!